3512_investment2_medium

Investimenti nel settore lusso, dove investire nel 2015

Se il 2014 non è stato un anno particolarmente semplice per il settore del lusso, il 2015 sembra essere il momento giusto per poter valutare compiutamente nuovi investimenti nel comparto. Il tutto, magari, facendosi accompagnare dalle consulenze di Barclays, che per l’anno in corso ha individuato 5 titoli sui quali val forse la pena di puntare. Continua a leggere

BANCHE ITALIANE

Opzioni binarie su banche, futuro positivo?

Sono tendenzialmente positive le proiezioni che i principali analisti internazionali stanno producendo, proprio in questi giorni, sulle banche italiane. Complici, naturalmente, anche i dati sui prestiti concessi dagli istituti di credito tricolori, che nel corso delle ultime settimane sono tornate a crescere: una tendenza che ha riguardato tutti gli istituti bancari tricolori, con la sola eccezione di Ubi Banca, che nel primo trimestre 2015 hanno condotto i finanziamenti in rialzo dell’1,2%. Continua a leggere

diamanti

Dove investire nel 2015 nel settore dei metalli

Il 2015 potrebbe rappresentare un buon anno per poter investire proficuamente nel settore dei metalli. Merito della crescita economica, che dovrebbe portare ad un apprezzamento di tali materie prime, e non solo. Per questo motivo Barclays ha individuato cinque titoli che potrebbero entrare nel vostro paniere finanziario, dimostrando discrete potenzialità di crescita. Continua a leggere

gas-petrolio

Opzioni binare su petrolio, scommettere su un greggio ancora meno caro in futuro?

In futuro il prezzo del greggio potrebbe calare ancora. A patto, naturalmente, che l’accordo tra l’Iran e le principali potenze occidentali sull’energia nucleare regga alla sfida dei tempi. Il merito va attribuito al fatto che in Iran è stata prevista la ripresa della produzione, e che – seppur le conseguenze non saranno immediate – è dunque stimabile una maggiore quantità di oro nero in circolazione a livello globale. Continua a leggere

trading binario

Dollaro USA: quando avverrà la svolta sui tassi?

Nel corso degli ultimi mesi le aspettative sulla possibile (probabile!) svolta dei tassi di interesse della Federal Reserve sono cresciute in misura piuttosto significativa. E, in tal senso, i verbali della riunione del FOMC del mese di marzo non hanno fatto altro che acuire il dibattito su tale momento, cercando di concentrarsi sui fattori che determineranno l’attesa svolta, su quando attuare il primo rialzo e su come normalizzare i tassi dal punto di vista operativo. Cerchiamo di vederci un po’ più chiaro. Continua a leggere

prezzo oro

Quotazioni dell’oro, come cambia la formazione dei prezzi

Dopo quasi un secolo, il meccanismo alla base della formazione dei prezzi del lingotto è destinato a cambiare radicalmente, ponendo fine al ristretto – ristrettissimo! – gruppo di operatori che riusciva a influenzare il prezzo del metallo prezioso. Al posto di tale antico metodo di formazione del valore dorato, una nuova piattaforma elettronica sulla cui validità continuano a sollevarsi dei dubbi. Ma cosa sta cambiando? Continua a leggere

dollaro-usa

Analisi fondamentale USA, aggiornamento macro di inizio aprile

Periodo piuttosto ricco per l’analisi fondamentale, densa di aggiornamenti di dati macroeconomici in grado di rendere più vasto il portafoglio di elementi statistici da utilizzare per poter orientare proficuamente le proprie mosse sui mercati finanziari. Cerchiamo allora di riassumere tutti i principali dati pubblicati negli ultimi giorni, e comprendere quali siano state le fondamentali variazioni. Continua a leggere

dollaro

Dollaro in debolezza, ma attenzione ai rimbalzi

La parità tra dollaro e euro sembrava poter essere questione di giorni. Ed invece un improvviso momento di debolezza della valuta verde ha mescolato le carte sul tavolo degli analisti valutari, rinviando di qualche tempo il potenziale raggiungimento di tale obiettivo. Ma cosa sta accadendo al dollaro USA? E quali sono le previsioni per poter investire più saggiamente nei cambi valutari che lo coinvolgono? Continua a leggere

fed

Fed lascia invariati i tassi (ma manca poco al rialzo)

Nell’ultima, attesissima riunione, la Federal Reserve ha scelto di lasciare invariato il costo del denaro. Pertanto, i tassi di interesse di riferimento rimangono fermi in una forchetta compresa tra lo zero e lo 0,25%, livello nel quale permangono comodamente da oltre sei anni (per la precisione, dal 16 dicembre 2008). Tuttavia, sembra manchi realmente poco all’auspicata inversione di tendenza… Continua a leggere

euro - dollaro

Euro e dollaro, manca poco alla parità

Con l’euro ai minimi della sua giovane storia contro il dollaro, è lecito domandarsi quando possa verificarsi l’attesa / temuta parità (ovvero, il momento in cui sarà possibile acquistare un dollaro con un euro e, ovviamente, viceversa). Secondo gli analisti della CNBC il tempo sarebbe oramai propizio, e mancherebbero dunque pochi giorni, o al massimo qualche settimana, prima dell’infrazione della soglia psicologica (e non solo) della parità. Continua a leggere