dollaro

Dollaro in debolezza, ma attenzione ai rimbalzi

La parità tra dollaro e euro sembrava poter essere questione di giorni. Ed invece un improvviso momento di debolezza della valuta verde ha mescolato le carte sul tavolo degli analisti valutari, rinviando di qualche tempo il potenziale raggiungimento di tale obiettivo. Ma cosa sta accadendo al dollaro USA? E quali sono le previsioni per poter investire più saggiamente nei cambi valutari che lo coinvolgono? Continua a leggere

fed

Fed lascia invariati i tassi (ma manca poco al rialzo)

Nell’ultima, attesissima riunione, la Federal Reserve ha scelto di lasciare invariato il costo del denaro. Pertanto, i tassi di interesse di riferimento rimangono fermi in una forchetta compresa tra lo zero e lo 0,25%, livello nel quale permangono comodamente da oltre sei anni (per la precisione, dal 16 dicembre 2008). Tuttavia, sembra manchi realmente poco all’auspicata inversione di tendenza… Continua a leggere

euro - dollaro

Euro e dollaro, manca poco alla parità

Con l’euro ai minimi della sua giovane storia contro il dollaro, è lecito domandarsi quando possa verificarsi l’attesa / temuta parità (ovvero, il momento in cui sarà possibile acquistare un dollaro con un euro e, ovviamente, viceversa). Secondo gli analisti della CNBC il tempo sarebbe oramai propizio, e mancherebbero dunque pochi giorni, o al massimo qualche settimana, prima dell’infrazione della soglia psicologica (e non solo) della parità. Continua a leggere

breakout

Come investire nel forex con il breakout

Tra le tantissime tecniche operative di supporto alle proprie decisioni di investimento, il breakout è certamente una delle più famose da utilizzare nel Forex. Ma di cosa si tratta? E in che modo poter sfruttare adeguatamente il breakout per cercare di poter portare a compimento i propri auspici di redditività all’interno dei mercati valutari? Cerchiamo di saperne un pò di più, e strutturare una nostra tattica di “assalto” ai mercati finanziari attraverso tale strategia. Continua a leggere

scalping-opzioni-binarie

Cosa è lo scalping e come utilizzarlo

Ben noto a tutti i nostri lettori “speculatori”, lo scalping è una particolare tecnica di investimento finanziario che prevede l’apertura di posizioni rialziste o ribassiste al verificarsi di alcuni segnali da utilizzare immediatamente, generando posizioni che nella maggior parte dei casi devono essere chiuse nell’arco di pochi secondi o pochi minuti. Ne consegue che chi vuole fare scalping cerca di lucrare sui minimi mutamenti dei prezzi, utilizzando una notevole leva finanziaria per cercare di amplificare la propria profittabilità nella singola transazione. Continua a leggere

euro-dollaro6

Investire sul dollaro in attesa della prossima riunione Fed

La settimana passata il dollaro ha chiuso al ribasso. A trascinare in graduale flessione le quotazioni della valuta verde sono state le vendite al dettaglio, risultate un po’ più deboli delle attese, e – venerdì – anche l’indice di fiducia del Michigan, calato contro aspettative di stabilizzazione. Ma come investire congruamente sul dollaro in attesa della prossima riunione Fed, prevista per il prossimo 18 marzo? Continua a leggere

dollaro usa

Previsioni dollaro, tutti i pericoli da Russia e Cina

Anche se per il momento rimane un’ipotesi sottovalutata, il 2015 potrebbe rappresentare un anno di particolari novità per quanto attiene il mercato valutario. Novità che potrebbero – nello scenario più estremo – portare a un vero e proprio stravolgimento nel Forex e nell’economia globale, con la c.d. “zona del dollaro” che attualmente riguarda oltre la metà dell’economia mondiale, e che tuttavia non è escluso che possa gradualmente subire un ridimensionamento concreto a causa delle strategie in formulazione in Russia e in Cina. Continua a leggere

quantitative easing

Investire nel forex in vista del QE

Ultime ore per poter approfittare di una relativa calma sui mercati valutari, prima che – come è prevedibile – l’annuncio di un quantitative easing possa apportare qualche novità. L’attenzione è infatti naturalmente incentrata su quanto accadrà il 22 gennaio, quando la Banca Centrale Europea dovrebbe formalizzare la sua intenzione di dare il via a una politica super espansiva, sebbene entità e dettagli dell’intervento siano ancora altamente incerti: proprio tali aspetti, piuttosto che la scelta (oramai scontata) di approvare una strategia di QE, potrebbe influenzare maggiormente la reazione del cambio, con rischi che comunque rimangono sbilanciati verso il basso. Continua a leggere

pivot-point

Come usare i pivot point nella propria strategia per le opzioni binarie

I pivot point rappresentano un valido alleato per gli investitori che desiderano poter impiegare congruamente il proprio denaro nelle opzioni binarie, potendo contare su segnali di riferimento essenziale per cercare di convergere verso una scommessa finanziaria adeguata. Ma di cosa si tratta? E come utilizzarli per i nostri scopi? Continua a leggere

trading binario

Chi investe in opzioni binarie?

Tutti i più assidui lettori del nostro sito, ben lo sanno: gli investimenti in opzioni binarie sono tra i preferiti degli ultimi anni da parte dei trader italiani. Un dato noto e assodato, supportato dalla possibilità di poter conseguire facili guadagni in tempi rapidi, e anche con un impegno di capitale particolarmente ridotto.

Quel che forse non è ben noto è che le opzioni binarie hanno contribuito – proprio per le caratteristiche di cui sopra, che presto approfondiremo – ad avvicinare al mondo degli investimenti finanziari un’ampia platea di giovani. E non è certamente un caso che negli ultimi mesi le strategie di promozione e di comunicazione dei principali broker si siano indirizzate con particolare attenzione proprio nei confronti del target dei più giovani, garantendo loro un comodo approccio nel mondo del trading binario, pur con piena consapevolezza dei rischi.

Insomma, da puro strumento di copertura, a beneficio dei traders più esperti, le opzioni binarie si sono trasformate rapidamente in una vera e propria “scommessa” da sottoscrivere in maniera semplice e immediata, conducendo quindi a casa una operazione di investimento pur senza avere particolari conoscenze di mercato.

Oltre a quanto sopra, le opzioni binarie si sono affermate come strumento preferito dai giovani per la loro velocità: la posizione può essere aperta velocemente, e può essere chiusa in termini molto rapidi (come nel caso delle opzioni binarie 60 secondi). Ulteriormente, può essere utile ricordare che per poter investire in opzioni binarie è sufficiente compiere investimenti estremamente ridotti: buona parte dei broker consentono infatti di investire nelle opzioni binarie aprendo un conto trading con soli 30-50 euro, rendendo così alla portata di tutte le tasche l’impiego attraverso tale strumento finanziario.

Quanto sopra non deve tuttavia trarre in inganno: sebbene sia molto facile aprire un conto di trading presso uno qualsiasi dei broker presenti sul mercato italiano, e sebbene sia estremamente intuibile poter piazzare una “scommessa” finanziaria, è bene ricordare che è altrettanto facile perdere tutto o parte del capitale investito.

Da quanto sopra ne deriva un consiglio fondamentale, da erogarsi proprio in riferimento alle persone più giovani che desiderano investire nelle opzioni binarie: la necessità di pianificare una strategia oculata fin dal momento in cui si cerca di effettuare un deposito iniziale per supportare le proprie operazioni di invcestimento in opzioni binarie. Una strategia che fungerà anche da bussola per il futuro, e che guiderà il trader nel tempo, ponendolo al riparo dall’influenza di emotività e dannosi comportamenti istintiti.