Come si musurano i guadagni nel forex

Una delle prime domande quando parliamo di Forex, è riguardo a come avvenga la misurazione dei guadagni e del cosiddetto Pip.

Pip quale unità principale di misura nel mercato del forex

Il Pip tradotto letteralmente è Percentage in point, ossia l’ indicatore da utilizzare per misurare i principali movimenti di una valuta rispetto ad una altra valuta presente nel mercato del Forex.

Se ad esempio il tuo obiettivo è di scambiare Euro e Dollari, dobbiamo osservare il tasso di cambio vigente in quel momento rispetto alle monete scelte.

Per un tasso di cambio euro e dollaro di un valore pari a 1,12345? Il Pip sarà la quarta cifra decimale (4) da osservare per capire l’andamento della moneta.

Un piccolo esempio per definire come identificare il Pip

In pratica se il tasso di cambio euro e dollaro passa da un precedente valore di 1,12345 a un nuovo valore di 1,12385 significa che l’ Euro presenta una quotazione al rialzo rispetto al dollaro.

Il Pip è, infatti, passato dal precedente valore di 4 ad uno nuovo di 8. E’ un valore dal contenuto molto pratico poiché permette di definire con una specifica unità di misura, i profitti o le perdite presenti riguardi al tasso di cambio delle due valute da contrattare.

O ancora di poter definire quanto è possibile guadagnare nel forex.
E’ generalmente indicato nelle informazioni sui contratti sull’operazione scelta e svolta sulla relativa piattaforma on line.

Il valore del Pip dipende dal numero e dal tipo di contratti da acquistare e vendere

Anche se in apparenza sembra di parlare di cifre enormi, bisogna considerare che nel Forex i movimenti sulle valute non siano enormi, di conseguenza il valore del Pip registrerà comunemente piccoli spostamenti, visibili ad occhio nudo. Rappresentando un’unità di misura facilmente definibile, anche dai meno esperti del settore.

Il valore inoltre del Pip, dipende dal numero e dal tipo di contratti che l’utente deciderà di acquistare o vendere e prevede, ad esempio nel caso della classica contrattazione euro dollaro di un valore per un contratto standard pari a circa 10 unità della valuta quotata. Di un valore in prima battuta difficile da capire, ma che non deve scoraggiare i meno esperti, poiché con una piccola pratica diventerà all’ ordine del giorno gestire tale unità di misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *